Area clorurazioni

Trattasi di un impianto di foto-clorurazione avente una capacità di 35.000 tonnellate annue di prodotti clorurati in grado di utilizzare tutto il cloro prodotto nel sito. Oltre ai prodotti clorurati si produce anche acido cloridrico in soluzione al 33%.

Nell’area clorurazioni si clorurano paraffine lineari (a catena media C14-17 e lunga C18-20). I prodotti che risultano da questa operazione – le cloroparaffine – sono utilizzati nei settori della concia, dei plastificanti e della lavorazione dei metalli. Nella stessa area è installato l’impianto di cloruro di iodio, di proprietà Spin S.p.A., materia prima delle produzioni del gruppo Bracco. Sempre dall’area clorurazioni derivano prodotti di chimica di base come l’acido cloridrico o l’ipoclorito.

L’impianto cloroparaffine, sito nella provincia di Udine, soddisfa le richieste di mercato con tre diverse macrofamiglie di prodotto:

  • cloroparaffine normali, utilizzate soprattutto per la produzione di materie plastiche;
  • cloroparaffine stabilizzate, impiegate nel settore del “metal working”;
  • cloroparaffine solfanate, molto richieste nel mercato della concia.